Fabri Fibra e Hector Romero: doppio appuntamento alla Praja di Gallipoli
Inserito da admin il 27 giu 2017 | Nella categoria LiveNews | Ci sono 0 Commenti
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Sabato 1 luglio arriva alla di il re del rap italiano, , in scena con il suo “#FenomenoShowcase”. L’artista marchigiano porterà sul palco le canzoni del nuovo album assieme ai brani storici della sua carriera, per uno show imperdibile, cool e tagliente come le sue rime.

Dal 2002 al centro della scena musicale, si è confermato anche quest’anno protagonista assoluto con la sua hit “Fenomeno”, che ha già ottenuto il disco di platino, e col singolo “Pamplona” feat. Thegiornalisti, serio candidato al titolo di tormentone dell’estate, con la collaborazione del gruppo romano che sta incassando un tutto esaurito dopo l’altro nei concerti.

Contestato, criticato, amato e decodificato, ancora oggi è il rapper che porta nella sua musica più chiavi di lettura della realtà, sia positiva che negativa; Fibra aggiunge prospettive e riflessioni sempre diverse e provocatorie alla quotidianità, generando dibattiti che più di una volta sono stati costruttivi ed in grado di confermare ed affermare la scena rap nella musica italiana in senso più ampio. Non è cantautorato, ma rap al suo meglio, per tecnica e contenuti.

“Fenomeno”, l’album uscito ad aprile, presenta collaborazioni di altissimo livello: oltre a quella già citata con i Thegiornalisti c’è anche quella con Laioung in “Dipinto di blu” e con Roberto Saviano, con cui è stato scritto il testo di “Considerazioni”. Nel disco Fibra ribadisce la sua grande capacità di leggere il presente con immagini precise, senza scadere nella retorica o nei cliché che invecchiano subito, il tutto con una sensibilità e una profondità che in pochi gli riconoscono. A 40 anni è capace di riconfermarsi come il rapper con la R maiuscola nel panorama italiano musicale, artista che smaschera e denuncia situazioni sociali e contesti contemporanei e proprio per questo sempre più amato dal pubblico.



Per la tua pubblicità su SalentoLive.com

Subito dopo lo showcase di Fabri Fibra, ritorna anche quest’anno a Gallipoli l’evento Arcadia. Crossover sperimentale tra teatro, musica, danza e arti visive, la festa più misteriosa del Salento, nata da un’idea del giovane promoter e art director Riccardo Mercurio, sbarca alla Praja sabato 1 luglio per fondere, ancora una volta, le diverse esperienze artistiche prese in prestito da tutte e sette le arti. Ospite della serata, per quanto concerne l’aspetto musicale, il dj e produttore americano , accompagnato dai leccesi Cristian Carpentieri e Flavio Santoro.

Arcadia, ogni volta, porta in scena nuove sperimentazioni estetiche, sprigionando, sempre, una dialettica che elimina definitivamente la separazione tra spettacolo e spettatore. La one night rappresenta, infatti, un’evento notturno che va ben oltre il semplice party. Elementi circensi si sposano in ogni serata con la teatralità di un’animazione mai scontata e sempre nuova, mentre la musica è oggetto di contaminazioni di musicisti e performer sempre diversi, mutuati soprattutto dal mondo dell’opera e della lirica. Un binomio estroverso ed eclettico che ha permesso al brand Arcadia di crescere negli anni in maniera esponenziale e di costruirsi un seguito fortissimo tra i nottambuli salentini.

, il guest scelto per la tappa gallipolina di Arcadia, è uno dei maggiori rappresentanti della club culture made in U.S.A. Vecchia conoscenza degli appassionati del sound di qualità, uno dei dj più amati dal pubblico salentino, Hector, originario del Bronx, NYC, arriva con la solita carica di energia e che caratterizza tutti i suoi set. Artista di punta della Def Mix dal 1994 è oggi proprietario con l’amico Satoshi Tomiie della Saw Recordings, una delle etichette discografiche dance più apprezzate di tutto il pianeta. Label manager, producer, remixer e dj, Romero, nei suoi tour mondiali, si esibisce solamente nei club più famosi e importanti portando con se una precisa mission: “lo sviluppo e la crescita della dance music di qualità”.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Ti potrebbe anche interessare:

Lascia un commento

You must be Login to post comment.

Top