Malta low cost, ad Ottobre nella terra dei templari
Inserito da admin il 18 set 2012 | Nella categoria Viaggi | Ci sono 0 Commenti
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Ma perché passare a Malta? Questa la domanda che sicuramente vi state ponendo e a cui cercheremo di darvi una risposta. Innanzitutto uno sguardo al portafogli, di questi tempi risparmiare un pò conviene. Da Bari è possibile prenotare un volo con Ryanair per La Valletta con 24 euro andata e ritorno (tasse e supplementi esclusi). In una manciata di ore eccoci in una delle nuove mete del Mediterraneo, terra di confine tra Sicilia e Libia. E le influenze siciliane e quelle arabe si fanno sentire. In giro per l’isola è frequente incontrare numerosi siciliani trapiantati a Malta con chioschetti, ristoranti e pasticcerie con una grande varietà di dolci tipici della cultura sicula ormai mescolata a quella maltese.



Per la tua pubblicità su SalentoLive.com

Malta è internazionalmente conosciuta come località turistica, per lo svago e soprattutto per la cultura con ben 3 siti Unesco nel Paese, tra i quali i templi megalitici di Gigantia, Hagar Qim e Menaidra. Demograficamente l’isola si presenta divisa tra un unico grande agglomerato urbano nella zona costiera orientale e una zona più disabitata nella parte interna e occidentale con ben 91 comuni.

La Valletta fondata nel 1566 è la capitale di Malta sebbene abbia solo 6.315 abitanti. Ha il titolo di Città Umilissima. La nuova capitale barocca di Malta, considerata patrimonio Unesco, è il centro nevralgico delle attività commerciali e amministrative dell’isola.
Mdina, conosciuta anche come Città Silenziosa fu l’antica capitale. Si tratta di un fortino dalle mura arabe e dall’architettura medievale che abbraccia palazzi in stile barocco. Oggi vi abitano solo 258 persone, per lo più nobili ed ecclesiastici. Ha il titolo di Città Notabile; infatti può essere chiamata anche semplicemente “Notabile” o “L-Imdina”.
Da visitare anche Cottonera (Kottonera), l’unione di tre città (Tliet Ibliet): Vittoriosa anche detta “Birgu” (2.691 abitanti); Cospicua anche detta Bormla (5.642 abitanti); Senglea anche detta “Invicta” o “Isla” (3.500 abitanti). Tutte e tre si possono visitare via mare su piccole barchette  colorate tipiche dell’isola, i Luzzi. Birkirkara con 21.258 abitanti è la città più popolosa di Malta. Da Rabat, situata accanto alla Mdina, è possibile entrare nelle catacombe di San Paolo. Mentre a Sliema ci si può concedere più di qualche ora allo shopping. E per chi ama una tranquilla escursione una giornata è da dedicare all’esplorazione di Gozo con le città di Victoria e la Cittadella, esempi di costruzioni medievali.

Per gli amanti della nightlife Malta offre molto e per tutti i gusti. Il cuore nevralgico del divertimento è sicuramente St. Julien (Paceville) con i suoi locali, lounge bar, enoteche e discoteche. Le isole maltesi negli latini anni sono diventate un centro importante per i clubber. Ma caratteristiche delle isole sono anche le movimentate feste parrocchiali che si tengono nei villaggi in estate. Santi, fuochi d’artificio, cibo e divertimento sono partiintegranti di questo fenomeno culturale. Settimanalmente previste anche rivisitazioni delle legendarie battaglie tra crociati e arabi: si possono rivivere le gesta degli eroi di un tempo tra duelli e colpi di cannone (naturalmente a salve!)

E per gli amanti del gioco ci sono anche tanti altri modi per divertirsi durante la notte. Sfidare la fortuna in uno dei (l’Oracle, il Dragonara, Portomaso o di Venezia) scegliendo tra un’elegante villa in stile coloniale, un modernissimo complesso alberghiero o un palazzo ristrutturato del XVII secolo nei pressi del porto. E nel caso si voglia cenare fuori, i offrono nei loro ottimi ristoranti una superba scelta di cucine internazionali e specialità mediterranee.

Foto: Francesco Cesari
Link utili:
http://www.visitmalta.com
http://www.ryanair.it

 

Ti potrebbe anche interessare:


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

You must be Login to post comment.

Top