Restate a Civitavecchia: tanti buoni motivi per visitare la città Etrusca
Inserito da admin il 8 lug 2013 | Nella categoria Viaggi | Ci sono 0 Commenti
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Giunge alla seconda edizione la manifestazione , organizzata e coordinata da Lyras eventi, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, che si svolgerà dal 10 luglio al 15 settembre. Il successo della prima edizione, l’accoglienza che la città ha dimostrato, l’attenzione della stampa, i numeri di pubblico hanno spinto a continuare un percorso di lavoro comune tra i soggetti attivi sul territorio.  Anche in questa edizione dunque l’Estate di propone un cartellone unico con contemporaneo, musica jazz, elettronica, etnica, pop, giovani gruppi emergenti rock, artisti del territorio, concerti e feste di piazza, cinema all’aperto, incontri letterari, moda, solidarietà. Cinque i luoghi coinvolti: il Forte Michelangelo, la Cittadella della Musica, la Marina, Arena Pincio e da quest’anno le Terme Taurine.

Fulcro della stagione estiva la scelta delle antiche Terme, monumento tra i più interessanti del territorio etrusco, in posizione strategica per chi proviene da ogni direzione, riafferma la volontà di Civitavecchia di promuovere un turismo culturale, alla ricerca di luoghi carichi di storia, e del meglio della scena artistica contemporanea. Un’area che può ospitare sino a 1200 spettatori, prezzi accessibili, spazio bar e offerta di prodotti enogastronomici di eccellenza del Lazio: già a partire da questa prima edizione una politica quindi di offerta multipla, destinata a un pubblico vasto e trasversale.



Per la tua pubblicità su SalentoLive.com

TERME TAURINE FESTIVAL – Terme Taurine Festival apre il 26 luglio con Stefano Bollani in trio con il bassista Jesper Bodilsen e il batterista Morten Lund, formazione che con questo tour festeggia i dieci anni di sodalizio artistico.  ‘Questo trio è un palcoscenico per tantissime cose, quasi una sintesi di tutte le mie idee’, afferma Bollani.  Il 27 luglio sarà la volta di Chiara, reduce dal successo al Festival di Sanremo, con il singolo ‘Mille Passi’ trasmesso su ogni frequenza radio, in tour con ‘Un posto nel mondo tour 2013’ – quasi ogni data SOLD OUT – , la sua voce e il suo volto protagonisti della nuova campagna pubblicitaria Telecom Italia.

Il teatro contemporaneo è rappresentato in questa edizione da Giorgio Tirabassi (31 luglio), con il suo spettacolo concerto ‘Coatto unico senza intervallo’. Tirabassi, che del lavoro è autore e interprete, offre istantanee ironiche e spietate di alcuni esempi di varia umanità in cui ciascuno può riconoscersi, raccontando situazioni di disagio urbano che si ritrovano in ogni parte d’Italia. Con Tirabassi sul palco, Daniele Ercoli al contrabbasso e Giovanni Lo Cascio alle percussioni fanno da contrappunto ai tanti personaggi a cui l’attore dà voce.

Metti una sera il jazz con l’elettronica, prendi artisti quali Danilo Rea, Maurizio Martuscello aka Martux e Paolo Damiani e ottieni ‘Silence’, una miscellanea rarefatta, minimale, emozionante in cui le tipologie di musica si contaminano e si fondono in un lirismo che è pura ispirazione. Alle Terme Taurine il 29 luglio.

Sperimentazione musicale, costante spirito di ricerca e innovazione, sound intenso, penetrante, spirito internazionale: Motel Connection, ovvero Samuel, già celebre voce dei Subsonica, Pisti, dance oriented Dj e produttore di forte presenza scenica, e Pierfunk, primo bassista dei Subsonica dallo spirito funk, scateneranno il pubblico delle Terme il prossimo 30 luglio con i loro djset improvvisati e estremamente creativi.

Napoli approda a Civitavecchia con Peppe Servillo e il suo ‘Spassiunatamente’ sottotitolo ‘Concerto classico in napoletano’, appunto. L’artista, reduce tra l’altro dallo stupefacente successo in veste di attore nell’eduardiano ‘Le voci di dentro’ dà vita a un inedito concerto che attraverso la rilettura dei classici napoletani, racconta una città lontana dall’ oleografia, ma al contrario capitale europea della cultura quale è realmente stata. Con l’arte e lo spessore di Peppe Servillo, la maestria e la visione degli archi dei Solis String Quartet, già acclamati ospiti della scorsa edizione di RestateaCivitavecchia (1 agosto). E’ appena uscito il suo nuovo cd ‘Cantabile’. Alle antiche Terme porta il suo racconto mitologico in musica ‘Viaggi di Ulisse, con solisti strumentali che si concertano con voci registrate: è Nicola Piovani a chiudere il festival ricreando in teatro l’incanto che le vicende odissiache da sempre lo seducono.  Premio Oscar, David di Donatello, Nastri d’Argento, sono solo alcuni tra i prestigiosi premi che nel corso degli anni hanno collocato Nicola Piovani tra le personalità che si distinguono per le loro creazioni artistiche (3 agosto).

Cantante, musicista, compositore, arrangiatore, produttore e molto altro. Giudice per eccellenza a X Factor, protagonista di un prossimo fumetto. Inequivocabilmente Morgan la sera del 2 agosto alle Terme con ‘An evening with Morgan’, concerto intimo e ricercato dove la musica farà da padrona, ma non solo. Morgan intratterrà il suo pubblico con aneddoti e racconti sull’arte, illustrando i testi delle canzoni e le storie degli autori e degli interpreti. Tra genio, sregolatezza ed ironia, lo spettacolo prenderà la forma di una coinvolgente conversazione-concerto nel pieno stile del poliedrico artista. Con lui sul palco Andrea Nardinocchi definito dalla critica ‘il nuovo volto della musica italiana’.

Evento esclusivo per il festival delle Terme Taurine, un incredibile e unico incontro d’autore il 28 luglio. Progetto di Michele Ascolese e Bungaro, ACUSTICANTO LIVE ‘La Voce’ vede un ALL STARS BAND con interpreti e voci tra le piu’ apprezzate del panorama musicale italiano. Luca Barbarossa, Pilar, Mauro Ermanno Giovanardi, Bungaro per una serata all’insegna della grande musica d’autore e jazz, qualche classico come Estate di Bruno Martino,e un omaggio al grande Modugno.

FESTIVAL DELLA MUSICA ETNICA – Ad aprire l’Estate a Civitavecchia sarà invece ancora una volta il Festival della Musica Etnica – Mediterraneo – Rive Sonore, tema di questa edizione ‘Donne e Tradizione’ organizzato dall’Associazione Cantiere della Musica, direzione artistica Mario Camilletti, finanziato dalla Fondazione Cariciv e realizzato in collaborazione con  l’Autorità Portuale di Civitavecchia e i Porti di Roma. La manifestazione ha il Patrocinio del Ministero Beni Culturali.

L’ ormai tradizionale suggestiva cornice del Forte Michelangelo, altro luogo storico della città, dal 10 al 14 luglio si trasformerà in luogo cosmopolita: Genova, Israele, Salento, Senegal, Argentina sono le terre da cui giungono gli artisti partecipanti. La sera del 10 luglio, con il Patrocinio delle Ambasciate di Israele e del Senegal, inaugurano due giovani artiste. Anahì Gendler, con canti tradizionali e giochi di voce in lingua ebraica, composizioni originali interpretati con un approccio istintivamente libero. Il tutto mescolato con la tradizione dell’Africa Occidentale, grazie alla presenza sul palco del polistrumentista senegalese Dudù Koaute e del sassofonista Roger Rota. Mame Diarra Gueye, giovane voce e autrice senegalese musicalmente internazionale nel DNA. Ha suonato con grandi nomi quali Thione Seck, Alioune Mbaye Nder. Canta il quotidiano, amore, relazioni, a volte in wolof, a volte in Bambara, in uno stile molto folk che lascia il posto alla sua voce sublime, calda e malinconica.

Il calore dell’Argentina arriva con due imperdibili calibri musicali quali Javier Girotto e Natalio Mangalavite. Sax soprano, baritono, flute basso, clarinetto quenas sicus gli strumenti con cui gioca l’arte di Girotto, compositore, arrangiatore argentino-pugliese, i cui esordi risalgono alla banda di Cordoba e continuano con infinite collaborazioni con i più grandi musicisti e con formazioni da lui create. Natalio Mangalavite, italo argentino, romano d’adozione, pianista e compositore, per anni musicista di Ornella Vanoni e Fabio Concato, suona con Peppe Servillo e Fabrizio Bosso con i quali ha inciso due dischi. Il duo Girotto-Mangalavite (cd Colibrì 2011) offre sonorità raffinate, eleganti, colte, affascinanti, con tastiera e fiati che formano un tutto armonico, esaltato dalla ormai storica complicità tra i due artisti.

La serata (11 luglio) è patrocinata dall’Ambasciata Argentina e realizzata in collaborazione con l’Associazione Sein Tempu di Buenos Aires. Solista dell’Orchestra Popolare Italiana dell’Auditorium Parco della Musica di Roma, tamburellista allieva del Maestro Alfio Antico, suona da più di quindici anni con Ambrogio Sparagna, ha al suo attivo collaborazioni con De Gregori, Servillo, Cristicchi, Galeazzi, arriva da Gaeta Valentina Ferrajuolo. Nasce dall’amore per la sua terra la passione per la musica tradizionale che la porta a scrutare nel repertorio della Ciociaria prima e di tutto il centro-sud Italia poi. (12 luglio). Uno strano quartetto i Note Noir Orchestra. Dal mediterraneo alla mitteleuropa, dal bouzouki ai violini zigani, dalla pronuncia latina sino al violino afrocubano. Si balla, ma soprattutto ci si perde piacevolmente con Ruben Chaviano, Roberto Beneventi, Tommaso Papini, Mirco Capecchi. (13 luglio).

Il suo nome evoca inevitabilmente i Matia Bazar, di cui è stata membro fondatore e con i quali ha raggiunto vertici di successo internazionale. Ma Antonella Ruggiero è inequivocabilmente anche altro. Considerata tra le più interessanti vocalist italiane per l’eccezionale estensione di quattro ottave, la timbrica e la sua particolarissima tecnica vocale che le consente i più vari registri, da lirica a pop, affronta da sempre repertori eterogenei. Affascinata e curiosa verso le giovani formazioni musicali, questa volta è con Banda Caricamento, giovani musicisti immigrati, meticci, di seconda generazione, provenienti dai cinque continenti. Nel loro nome la loro storia: Piazza Caricamento, uno dei luoghi mitici della Genova operaia, cuore multietnico della città che hanno ‘adottato’ come loro residenza. Un concerto coloratissimo, gioioso, che attraversa i cantautori genovesi da Lauzi a De Andrè, brani della stessa Ruggiero e pezzi di repertorio della Banda. (14 luglio)

E ancora artisti locali, reading, presentazioni di libri nella corte del Forte. La grande lirica, voluta e realizzata grazie alla fondamentale partecipazione della Fondazione Cariciv. A cura di Europa Musica Aida (21 luglio) e Gianluca Terranova, tenore amatissimo dalla città che in questa edizione presenta ‘Canzoni al vento’ (18 luglio).

WOODSTOCK – Un passaggio repentino dalla lirica al rock giovane con il raduno ‘Woodstock’ giunto alla sua terza edizione, coordinato dall’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Civitavecchia, che si svolgerà alla ‘Marina’  con gruppi rock provenienti da varie città d’Italia, dal 9 all’11 agosto. Nomi giovani ma già affermati e con un loro pubblico di fedelissimi, musica di alto livello. In questa edizione anche un concorso dedicato alle giovani band, con premi pertinenti all’attività professionale musicale.

LA MARINA – Luogo storico dell’incontro estivo della città anche quest’anno vedrà eventi popolari, artisti del territorio, concerti che coinvolgono il pubblico ‘ passante’ , danze e la sempre attesissima festa del Padellone dal 13 al 18 agosto. Il 23 luglio a Porta Livorno ‘Frammenti sotto le stelle’ appuntamento annuale con lo stilista Franco Ciambella tra moda, arte e solidarietà. E ospiti a sorpresa. In collaborazione con Associazione ‘ Il Mosaico’.  E una interessante novità. Dal 29 luglio al 13 agosto sul lungomare civitavecchiese vivrà il Villaggio Estivo, animato da banchetti e stand artigianali, di bio-agricoltura, di ittico crudo e mercati vari da tutto il territorio e altro.

JAZZ e DINTORNI – Prima Edizione di Jazz e Dintorni alla Cittadella della Musica, con la direzione artistica di Franco Ciambella, dal 17 al 25 agosto si alterneranno sul palco talentuosi artisti. Inaugura Barbara Casini, che da anni si esibisce in festival jazz internazionali seguita da Jazzooth Project, band rappresentativa dello Smooth Jazz. Alessandro Bravo aprirà le porte del jazz a rock e musica etnica. Anthony Caruana, artista civitavecchiese nato negli Stati Uniti presenterà la sua opera prima. L’affascinante voce di Barbara Eramo accompagnata dal polistrumentista Stefano Saletti, offrirà un viaggio tra elettronica, tradizione mediterranea e orientale. Un incontro tra jazz e tango per un omaggio a Gardel: Marcella Foranna, voce con violini, armonica e contrabbasso. Enrico Zanisi trio, un progetto nato live, sul palco del Music Inn, storico locale jazz capitolino e EPI TRIO con Cristiano Arcelli al sax alto, Danierle Menacrelli, Alessandro Paternesi, un viaggio tra le nuove tensioni del jazz. Ancora una voce femminile Lisa Maroni accompagnata al pianoforte da Alessandro Bravo. Jazz e Dintorni è un progetto finanziato dalla Fondazione Cariciv.

Alla Cittadella della Musica anche (16 agosto ) OLTRE LE NOTE  organizzato dall’Associazione Mondo Nuovo. Un evento fatto dai “Giovani per i Giovani”, uno spazio aperto a tutti i cantanti e i gruppi emergenti locali che avranno la possibilità di esibirsi in una serata dedicata alla Solidarietà, con l’importante partecipazione di Max Petronilli, finalista di “The Winner Is” e amico da anni della Comunità.

Una ‘ coda d’estate’ in Cittadella con la tre giorni di Incontrinjazz tra Italia e Brasile. Associazione Muovileidee, con il Patrocino dell’Ambasciata del Brasile in Italia e dell’Associazione di Amicizia Italia Brasile.

Ti potrebbe anche interessare:


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

You must be Login to post comment.

Top