La Notte della Rivolta fa tappa al Parco Gondar
Inserito da admin il 21 giu 2016 | Nella categoria LiveNews | Ci sono 0 Commenti
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Venerdì 24 giugno fa tappa al di per i venerdì live a ingresso gratuito della storica location, unendo idealmente i nuovi suoni e le nuove idee della nuova generazione salentina al più grande parco a tema d’Italia, che in questo stesso riporta i grandi nomi della scena internazionale e non smette di promuovere una terra così prolifica di talenti. Protagonisti della serata, tutti targati Rivolta Records, saranno La Municipàl, i Misteri del Sonno, Teenage Riot, i Nu-Shu, Heidi For President, Playnotape, IFad e Emily Is Pregnant.

La Notte della Rivolta rappresenta un momento in cui la musica pugliese esprime la sua modernità mettendo in evidenza tutte le nuove idee e i nuovi suoni che la nuova generazione ha partorito. Dimenticate tutti gli stereotipi che conoscete riguardo all’estremo tacco d’Italia. Ogni band propone una musica underground e d’impatto molto diversificata tra loro, per uno show all’insegna della musica indipendente.

La Municipàl, duo salentino composto da Carmine e Isabella Tundo e accompagnato da Roberto Mangialardo alla chitarra, Matteo Bassi al basso e Gianmarco Serra alla batteria, è fresca di stampa del suo primo album, “Le Nostre Guerre Perdute”, annunciato da George, l’ultimo singolo di una serie di anticipazioni che dal 2014 racconta il viaggio intimo delle Nostre Guerre Perdute, con storie basate sulle conflittualità tipiche di una relazione e sulla difficoltà di vivere se stessi in maniera serena.



Per la tua pubblicità su SalentoLive.com

I Misteri del Sonno presenteranno i brani del nuovo lavoro “Il nome dell’album è I Misteri del Sonno” che arriva ad un anno di distanza dalla pubblicazione dell’EP “L’Uomo dell’Anno”. Sul palco Carlo Adamo (voce e chitarra), Carlo Cazzato (basso), Dario Ancona (basso e chitarra) e Ilario Surano (batteria), una super band di musicisti salentini per un nuovo e apprezzato progetto rock italiano.

L’essenzialità del trio dei Teenage Riot – Cristiano Metrangolo alla chitarra, Stefano Greco al basso e Luca Greco alla batteria – conferisce la libertà di muoversi tra la frenesia post punk e il noise d’oltreoceano, abbracciando atmosfere post rock schizofreniche. L’esordio dei Teenage Riot per La Rivolta Records è nel 2015 con “Scimmie Sulla Luna”.

I Nu-shu, duo noise-rock composto da Giuseppe Calabrese (Pask1) e Camine Tundo (Romeus). La band, nata nel 2013, presenta l’omonimo album di debutto, pubblicato nel 2015, pieno di energia e sperimentazioni, di sonorità rock che vanno oltre gli standard. Dieci brani che trasmettono suoni ed energia allo stato puro, un viaggio introspettivo che attraversa l’anima di chi lo ascolta.

Gli Heidi for President sono Danilo, voce violino, David, voce chitarre ukulele e basso, Annarella, voce midi e vibrafono, Sergio, chitarre e basso, Pino, batteria e Cajón. All’insegna dell’indie corale, un pò brit per certi aspetti freschi, fa da padrona l’anima folk di sonagli, urletti e chitarre rumorose. Sulla scia di sonorità islandesi tra Sigur ròs e Of Monsters and Men, e di melodie brit tra XX e Arcade Fire nasce un indie folk di deriva post rock dove i silenzi nordici sono inondati dalla luce del sud.

Da quando nel 2011 uscì “A Place To Hide” i Playontape non si sono più fermati. Ci sono voluti due anni di intensa attività live per smaltire l’energia iniziale e poi un anno in studio per riorganizzare le idee e ripagare le attese, proprie e altrui, con quello che sarebbe poi diventato The Glow, il secondo lavoro discografico della band, il primo con la nuova line up composta da Luca Attanasio (voce), William Buscicchio (basso), Daniele Spano (chitarre e synth) e Paolo Del Vitto (batteria e produttore).

Gli Ifad creano brani in lingua italiana, facendo coincidere nel proprio sound con un basso portante le ritmiche di batteria e percussioni, con suoni di chitarre graffianti e psichedelici. La voce potente del bassista è accompagnata da seconde voci melodiche e aspre. Gli Ifad sono Giuseppe Pirrazzo – Basso/Voce solista Giuseppe Tagliente – Chitarra/Voce Vincenzo Costantino – Chitarra Alessandro Moretti – Percussioni/Voce e Adriano Bozza – Batteria. Presentano alla Notte della Rivolta il primo album, Malazioni, uscito ufficialmente il 17 giugno.

I suoni elettro rock degli Emily Is Pregnant sono attuali e influenzati talvolta dal blues, e si accostano alla new wave grazie all’apporto dell’elettronica, grazie all’apporto di Emilio Maggiulli, cantautore e chitarrista, Davide Codazzo al basso e Paolo Colazzo alla batteria. Proporranno i loro brani, nati dopo un lungo e intenso hlavoro di scrittura, registrazione, ascolto e meditazione, rifacimenti e arrangiamenti nuovi e alternativi.

Ti potrebbe anche interessare:


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

You must be Login to post comment.

Top