Steve Aoki pronto a tuffarsi tra il pubblico di Gallipoli
Inserito da admin il 6 ago 2017 | Nella categoria LiveNews | Ci sono 0 Commenti
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Martedì 8 agosto è ad arricchire la lineup del decimo anniversario del Postepay Sound di , il parco a tema più grande d’Italia! Il dj e producer più scatenato del mondo è una vera leggenda nel mondo della club culture per i suoi set completamente imprevedibili e divertenti ed è pronto a tuffarsi tra il pubblico per il suo pirotecnico tour, che da Las Vegas passa per i più grandi festival internazionali, da Tomorrowland in Belgio, al Sonar di Barcellona, fino allo Sziget di Budapest, passando anche per per la sua unica data in Puglia.

Steve Aoki è l’headliner di un grande show a suon di EDM, completato dallo show del Circo Nero, Tetrixx, Scuola Zoo, Luca Tarantino, Wlater Suray, Andrea Fsk, feat Serra, I Dren feat Lampo.



Per la tua pubblicità su SalentoLive.com

Steve Aoki è uno dei personaggi di punta della scena elettronica internazionale, celebre per le sue performance in consolle, e la sua energia che lo porta a coinvolgere il suo pubblico in veri e propri spettacoli, con pirotecnici lanci dal palco a bordo di un canotto e super cannoni caricati a caramelle e coriandoli. Questo e molto altro porterà al Postepay Sound Parco Gondar, pronto ad accoglierlo con un palco spettacolare, effetti speciali e ledwall che renderanno lo show di Steve Aoki un’esperienza ancora più indimenticabile! La musica di Aoki la farà poi da padrone sulle note dei sui brani più famosi, che portano l’ascoltatore a visitare un ipotetico paese delle meraviglie attraverso una playlist di genere musicale variopinto e mai troppo banale, una singolare dimestichezza di Aoki nel saper gestire sia l’ambiente sonoro commerciale sia quello più sperimentale. La stessa sua capacità di selezionare una vasta gamma di featuring, tra i quali spiccano Linkin Park, le Nervo, LMFAO, Lil Jon, Kid Cudi, Travis Barker, The Exploited, e di produzioni celebri, come quelle dei MSTRKRFT, The Bloody Beetroots o i Klaxons, lo rende agli occhi degli ascoltatori come un validissimo producer discografico in grado di soddisfare le varie esigenze musicali.

Ti potrebbe anche interessare:


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

You must be Login to post comment.

Top