ClassicheForme, a Spongano il Festival Internazionale di Musica da Camera
Inserito da admin il 28 giu 2018 | Nella categoria LiveNews | Ci sono 0 Commenti
  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Tre giornate di musica e bellezza nel cuore del Salento. Tre “fresche” serate d’arte musicale, per il pubblico degli appassionati ma anche per i “giovani” curiosi, grazie ad un programma variegato, adatto a qualsiasi formazione. I riflettori del Teatro Ipogeo “Bacile” di dal 6 all’8 luglio si accenderanno nuovamente per accogliere la II edizione di “”, Festival Internazionale di Musica da Camera diretto dalla pianista . La venticinquenne salentina, indiscusso genio del pianoforte riconosciuto nel mondo, nominata dal Presidente Sergio Mattarella, Cavaliere della Repubblica Italiana per i particolari meriti, si prepara all’avvio di un’edizione ancora più ricca di contenuti e di concerti di raffinata qualità artistica, con serate a tema. “ClassicheFORME” 2018 si caratterizzerà per un omaggio all’America e in particolare a Leonard Bernstein, nel centenario dalla nascita, con il mezzosoprano Gabriella Sborgi e al pianoforte; poi Brahms, con un intero concerto dedicato al compositore tedesco, Schubert, e il Forellen Trio di Marcello Panni, Commissione di ClassicheFORME 2018. Non solo musica, anche una lettura teatralizzata, con gli attori dell’Accademia dei Filodrammatici di Milano, e la proiezione del film Virtuosity di Christopher Wilkinson. Infine, la Festa del Festival, con i Giovani del Locomotive Jazz. Tre giornate, sei appuntamenti, tra il teatro sotterraneo e l’atrio del Palazzo “Bacile”.

Gli artisti protagonisti dell’edizione 2018, che si esibiranno accanto a , sono tutti interpreti di consolidata fama e giovani virtuosi da tutto il mondo, che nel Salento si ritroveranno in una sorta di residenza artistica, ospitata negli ambienti adiacenti all’Ipogeo: Enrico Fagone contrabbassista (Svizzera), Solenne Païdassi violinista (Francia), Aylen Pritchin violinista (Russia), Eivind Holtsmark Ringstad violista (Norvegia) e Ludovica Rana violoncellista (Italia), ventiduenne vincitrice di numerosi concorsi e selezionata nel prestigioso Festival Kronberg Academy, nonché sorella di .



Per la tua pubblicità su SalentoLive.com

Dettagli PROGRAMMA ClassicheFORME 2018

Il programma è veramente denso e rappresentativo dei giganti della musica classica.

6 luglio, Ipogeo – Tema: BRAHMS
Il concerto 6 luglio, alle ore 21, è interamente dedicato a Johannes Brahms: saranno proposti la monumentale Sonata per pianoforte e violoncello Op. 99 – dalla densa scrittura che rende l’impasto delle sonorità affine ad una tessitura orchestrale – e lo straordinario Quintetto Op. 34 in fa minore per pianoforte ed archi espressione massima delle tormentate passioni che albergavano, inquiete, nell’animo del compositore. Interpreti saranno, in prima parte le sorelle, Beatrice e Ludovica Rana e, in seconda parte gli altri artisti del Festival: la violinista francese Solenne Païdassi, il violinista russo Aylen Pritchin e il violista norvegese Eivind Holtsmark Ringstad.
Il concerto sarà realizzato nell’ di Castiglione.

7 luglio, Ipogeo – Tema: AMERICA
La giornata del 7 luglio prevede in agenda due : alle ore 19 ci sarà la proiezione del film Virtuosity, di Christopher Wilkinson sulla 14a edizione del Concorso Internazionale Pianistico Van Cliburn in collaborazione con The Cliburn Foundation e Università del Salento. Seguirà una conversazione di Beatrice Rana con Luca Bandirali.

Alle ore 21 sarà celebrato un omaggio al grande Leonard Bernstein, nel centenario dalla nascita, con l’esecuzione di “I hate music!” e “La bonne cuisine” e altri brani di autori americani come Cage, Copland e Ives. Interpreti: il mezzosoprano Gabriella Sborgi e Beatrice Rana al pianoforte. La seconda parte, dedicata sempre all’America, proporrà invece il Quartetto No. 12 Op. 96 per archi “Americano” di A. Dvorak, straordinario capolavoro russo straripante di temi articolati in una struttura densa di timbri e di ritmi di grande suggestione. Interpreti il quartetto formato da Solenne Païdassi, Aylen Pritchin, Eivind Holtsmark Ringstad e Ludovica Rana.
I due saranno realizzati nell’Ipogeo Bacile di Castiglione.

8 luglio, Ipogeo e atrio del Palazzo – Tema: ACQUA
L’8 luglio si articolerà in tre appuntamenti: il primo, alle ore 19, “Le ombre dell’acqua”, una lettura teatralizzata a cura degli attori Marco Fragnelli e Caterina Filograno dell’Accademia dei Filodrammatici di Milano con la partecipazione solistica di Beatrice Rana, Ludovica Rana, Solenne Païdassi, Eivind Holtsmark Ringstad. Questo appuntamento si terrà nell’Ipogeo Bacile.

Alle ore 21, nell’Atrio del Palazzo, all’aperto, sarà eseguito il Forellen Trio di Marcello Panni, Commissione di ClassicheFORME 2018, e di Franz Schubert il Quintetto per pianoforte e archi “Forellen” D 667 in la maggiore, uno dei lavori cameristici più esaltati e popolari del musicista austriaco.
Interpreti Aylen Pritchin, Eivind Holtsmark Ringstad, Ludovica Rana, il contrabbassista Enrico Fagone e Beatrice Rana.

Alle ore 22,30, sempre nell’Atrio, la Festa del Festival con i Giovani del Locomotive Jazz Festival di Raffaele Casarano.

Ti potrebbe anche interessare:


  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

You must be Login to post comment.

Top