Conversazioni sul futuro, quattro giorni di appuntamenti a Lecce
Inserito da admin il 24 ott 2018 | Nella categoria Magazine | Ci sono 0 Commenti
  • 5
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Quattro giorni, 30 location, 100 appuntamenti e 250 ospiti: da giovedì 25 a domenica 28 ottobre a in scena la sesta edizione del festival “”, organizzato dall’associazione Diffondiamo Idee di Valore – con il coordinamento artistico di Gabriella Morelli, Laura Casciotti e Pierpaolo Lala e organizzativo di Annalisa Gaudino e Valentina Attanasio, il design della comunicazione di PazLab e la produzione di Coolclub – in collaborazione con il Comune di e numerose realtà pugliesi e nazionali, la preziosa presenza di tanti volontari e volontarie, la partecipazione speciale di Amnesty International Italia, Emergency e Medici Senza Frontiere, il sostegno di partner pubblici e privati e il patrocinio del Comune di , dell’Università del e di molti ordini professionali. Un fitto calendario di incontri, dibattiti, confronti, lezioni, proiezioni, presentazioni di libri (tutti disponibili alla Liberrima, libreria ufficiale del Festival), mostre, concerti, disseminati in spazi pubblici, biblioteche, centri culturali, librerie, scuole, teatri e cinema per provare a raccontare con pluralità di linguaggi e di punti di vista il mondo contemporaneo e quello che verrà. Piazza Sant’Oronzo ospiterà “Il circuito delle emozioni” a cura di Medici Senza Frontiere, uno strumento di sensibilizzazione destinato al grande pubblico, collegato alla nuova campagna #Umani.

Giovedì 25 ottobre alle 17:30 il programma si aprirà con l’inaugurazione delle mostre al Convento dei Teatini: “L’ospedale di tutte le guerre” a cura del fotografo Alessio Mamo, della giornalista Marta Bellingreri e Medici senza frontiere e “Afghanistan… per dove” a cura di Carla Dazzi (presidente Coordinamento Italiano Sostegno Donne Afghane). Dalle 18 al Teatro Paisiello doppio incontro con Federica Angeli (giornalista La Repubblica) che dialogherà con Fulvio Totaro (giornalista TgrPuglia) e l’inviata del Tg3 Maria Cuffaro, la fotogiornalista Romina Remigio e Ilaria Marinaci. Dalle 18:30 alle Ergot, Paolo Berizzi, intervistato da AnnaChiara Pennetta, presenterà il suo discusso “Nazitalia. Viaggio in un paese che si è riscoperto fascista”. Dalle 19 al Cinelab Giuseppe Bertolucci un focus su “Libertà d’espressione: la Turchia e il bavaglio del Sultano” con i giornalisti Murat Cinar, Can Dundar (in collegamento), Fazila Mat, la fumettista Ramize Erer, il portavoce di Amnesty International Italia Riccardo Noury e l’inviata di SkyTg24 Tiziana Prezzo. A seguire (ore 21) la proiezione del documentario Last man in Aleppo di Feras Fayyad. Dalle 19:30 alla Città del prendono il via le Conversazioni sul Food – Alimentare buoni propositi a cura di Nick Difino (food performer/autore) con “La scrittura come terapia” con Attilio Guarini (ematologo), Alessandra Minervini (scrittrice e consulente editoriale), Sergio Longo (psichiatra e responsabile progetto Ortoporto), Antonella Capraro (fiduciaria ) e le letture a cura di Francesca Russo (attrice). Ai Cantieri Teatrali Koreja, in collaborazione con Strade Maestre (ore 21) – dove sarà possibile scegliere le Storie in scatola – Cinema a 360° a cura di MoreView – il poeta e scrittore Tiziano Scarpa proporrà il recital “Senti, ti dico una cosa che preferirei non dire”. Sempre alle 21 al Paisiello appuntamento con “Lezione su Marte. C’è acqua sul pianeta rosso?” con Roberto Orosei e Elena Pettinelli, due dei ricercatori del team tutto italiano che ha dimostrato l’esistenza di un lago sotto la calotta di ghiaccio che ricopre il polo sud del pianeta rosso. Dalle 21 Astràgali Teatro accoglierà il concerto a 360° di Claudio Prima e Progetto Se.Me. in collaborazione con MoreView mentre al Db D’Essai (ore 21 – ingresso libero senza possibilità di prenotazione e fino a esaurimento posti) la proiezione di Sulla mia pelle, il film di Alessio Cremonini che racconta l’ultima settimana di vita di Stefano Cucchi. A seguire (ore 22.45) la prima serata del festival si concluderà con l’atteso incontro con Ilaria Cucchi e l’avvocato Fabio Anselmo.



Per la tua pubblicità su SalentoLive.com

Venerdì 26 ottobre la seconda giornata del festival si aprirà alle 9 all’Hotel Tiziano con l’incontro sul Futuro delle professioni organizzato dagli ordini di commercialisti, avvocati e notai di Lecce e alle Officine Cantelmo (ore 10:30) con la prima sessione della Climathon dedicata al verde pubblico come soluzione per una città più resiliente. Dalle 10 al via gli incontri nelle scuole con Riccardo Noury e Tiziana Prezzo (Liceo Scientifico Da Vinci di ) e gli artisti ivan e Frode (ITE Olivetti). Dalle 14 allo Studium 2000 proiezione del film “A voce alta – La forza della parola” di Stéphane de Freitas e Ladj Ly con l’introduzione di Luca Bandirali (Università del Salento) e Carolina De Luca (John Cabot University). Il pomeriggio prenderà il via (dalle 16 alle 18:30) alle Officine Cantelmo con “Piccole medie digitali”, prima tappa del roadshow a firma Registro .it (l’anagrafe dei nomi a dominio “.it”) dedicata al turismo. Moderati dal giornalista Giampaolo Colletti, si alterneranno sul palco Maria Elena Rossi (Direttore Marketing e Promozione Enit), Loredana Capone (Assessore Industria turistica e culturale della Regione Puglia), Domenico Laforenza (Direttore IIT CNR e Responsabile Registro .it) e altri ospiti. Dalle 18:30 i Cantieri Teatrali Koreja ospiteranno la presentazione del volume “Antroposcenari. Storie, paesaggi, ecologie” (Il Mulino) e, a seguire, del Concorso letterario Lingua Madre, con l’ideatrice Daniela Finocchi e le scrittrici vincitrici delle passate edizioni. E ancora spazio ai libri con “L’invenzione di Caravaggio” di Roberto Cotroneo (18.30 – Libreria Palmieri), “La rivoluzione dei gelsomini” della graphic journalist Takoua Ben Mohamed e “La rete ombra” di Giovanni Ziccardi (19 – Fondo Verri). Le esperienze del Festival a 360°, in collaborazione con Moreview, proseguono ad Astràgali con il concerto dei Kulu sé Mama (21) e alle con Storie in scatola, piccola rassegna itinerante di otto cortometraggi girati a 360° (20:30). Al Teatro Paisiello, alle 18:30 un incontro, moderato da Marta Serafini, sulla situazione delle donne in Afghanistan con l’attivista Samia Walid, la presidente di Emergency Rossella Miccio e Carla Dazzi (presidente CISDA) e alle 20.30 la presentazione del libro “Sette luoghi comuni sull’economia”, moderata da Paola Moscardino, con l’autore Andrea Boitani, Claudio De Vincenti, Guglielmo Forges Davanzati, Alessandro Fusacchia e il vicesindaco Alessandro Delli Noci. Alle dalle 18:30 Mercato contadino di OltreMercatoSalento insieme ai produttori di Salento Km0. Dalle 19:30 Craft vs Crafty: la sfida tra marketing e cultura con Manila Benedetto, Pino De Luca e Mirko Verdesca in collaborazione con B94, Malatesta, Old476, BAC, Skipa e Buff. Dalle 20:30 Ronde e musica dal vivo con Compagnia Tarantarte. Dalle 20:30 al Cinelab la proiezione di Alla Salute di Brunella Filì. Con la regista interverranno il protagonista Nick Difino (food performer/autore), la sceneggiatrice Antonella Gaeta (giornalista e critica cinematografica), Daniele DonPasta De Michele (regista, scrittore, dj, economista, appassionato di gastronomia). Dalle 22:30 cooking dj set di Daniele “Don Pasta” De Michele e ospiti. Prosegue anche la ricca programmazione dedicata all’education con gli appuntamenti dell’Officina dei bambini e delle bambine a cura di Boboto. A partire dalle 9 I teatini nel frattempo accolgono due laboratori sulla cyber security curati dalla Ludoteca del Registro.it. Dalle 15 alle 17, il Liceo classico e musicale “Giuseppe Palmieri” ospita MidìEdu4.0Kids, una “palestra” di confronto per docenti, genitori e appassionati, su una delle sfide sociali più importanti di questo tempo: “digitale si o digitale no?”. Alle 16.30 ai Teatini nel Frattempo (Sala 2) Visual storytelling con Lego® Serious Play® e alle 18 (Sala 1) “Il bambino scienziato”, laboratorio di attività “hands-on” con i materiali montessoriani di Boboto a cura di Sara Mortella.

Sabato 27 ottobre la terza giornata di Conversazioni sul futuro si preannuncia molto articolata sin dalla mattina. Alle 10 al Paisiello si discuterà di Sud nella Nuova Europa con il vicedirettore dell’OCSE Joaquim Oliveira Martins, il professore Philip McCann (University of Sheffield Management School), Stefano Prezioso dello Svimez, la ricercatrice Claudia Sunna, il direttore del Nuovo Quotidiano di Puglia Claudio Scamardella e il Team Leader Commissione Europea Andrea Conte. Al Sellalab prima si parlerà di Facebook & Instagram come broadcaster con Davide Palermo di Btrees (10) e poi di Sette anni di crisi italiana nella narrazione dei media con Ilenia Colonna e Stefano Cristante (11:30). Diversi gli incontri nelle scuole con Giovanni Ziccardi (Ciardo-Pellegrino), Bruno Mastroianni e Vera Gheno (Galilei-Costa e Banzi), Medici senza frontiere (Galilei-Costa), Nick Difino e Brunella Filì (Grazia Deledda), Christian Raimo (De Giorgi) e Rossano Astremo con Pier Paolo Pasolini. Il poeta corsaro (Palmieri). Dalle 10 alle 13 alle Ergot si parlerà di arte e graphic journalism con, tra altri, la direttrice di Left Simona Maggiorelli, Takoua Ben Mohamed e Carlo Davide Lodolini, redattore grafico a Sette del Corriere Della Sera. Alle 10 alle Officine Cantelmo seconda e ultima sessione della Climathon. Il pomeriggio alle Officine Cantelmo si parte dalle 15:30 con “Dalla Brexit verso l’Europa del cambiamento? Conseguenze economiche e politiche di “populismi” e “sovranismi” con Raquel Ortega Argiles (docente di Sviluppo Economico Regionale all’Università di Birmingham), Dino Amenduni, Marina Lalovic (Rai Radio3), Simona Maggiorelli e Ubaldo Villani Lubelli, si prosegue alle 17:30 con “Andate e ritorni. Il rapporto tra e politica” con la virologa Ilaria Capua (in collegamento), l’astrofisica Sandra Savaglio (astrofisica), i ricercatori Gabriele D’Uva e Loretta del Mercato e il giornalista Marco Cattaneo (direttore Mind e National Geographic) e si conclude alle 19:30 con “Donne e Mafia: contaminazioni di linguaggi, stili e mondi” con Gisella Modica, Marilù Mastrogiovanni, Floriana Bulfon, Marco Cataldo e Lorena Saracino. Al Sellalab invece, Anticorruzione Pop (16) con Nicoletta Parisi dell’ANAC, il workshop Internet of Things e Voice banking (17.30) e Prossimi Umani, una riflessione su come sarà la nostra vita tra vent’anni (19). Dalle 16 la sede dell’Ordine degli Architetti ospita “La responsabilità sociale dell’architettura e del design” con, tra gli altri, Roberto Mauri, che racconterà l’esperienza del progetto “Il Paese Ritrovato”, Piero Pelizzaro, direttore Città resiliente del Comune di Milano e il docente del Politecnico di Milano Luca Gaeta. Alle Ergot dalle 19 dopo la presentazione de “La parte migliore” romanzo di Christian Raimo spazio (20:30) alla discussione sul Dibattito pubblico con Piero Dominici, Vera Gheno, Bruno Mastroianni e Antonio Sofi. Dalle 19:30 alle Città del Gusto si parlerà di Fake News del Food con Duccio Caccioni (Fondazione Fico), l’imprenditrice Teresa Diomede, l’enologo Marco Mascellani e Nick Difino. Al Teatro Paisiello un lungo pomeriggio con #Umani: Medici senza Frontiere (16) con Matteo Civardi e François Dumont (direttore della comunicazione), Ong e soccorsi in mare: le acque agitate del Mediterraneo con i soccorritori Hassan Alì (Sos Mediterranee – Nave Aquarius) e Riccardo Gatti (Proactiva Open Arms), le giornaliste e inviate Annalisa Camilli (Internazionale) e Marta Serafini (Corriere della Sera) e Stefano Torelli (ricercatore ISPI). Dalle 19 il festival accoglierà uno dei grandi maestri della fotografia italiana Ferdinando Scianna, alle 20.30 Roberto Cotroneo con il suo ultimo romanzo “Niente di Personale” e alle 22 Giorgio Lauro, conduttore dell’ormai storico programma di Radio1 “Un giorno da pecora”. Al Cinelab alle 18 il giornalista e scrittore Gianluca Nicoletti dialogherà con Marianna Aprile di autismo e della sua storia personale contenuta nel libro “Io figlio di mio figlio” e nel documentario “Tommy e gli altri” e alle 20:30 Riccardo Noury (portavoce Amnesty International Italia) introdurrà il documentario “Il Nostro uomo al Cairo”. Dalle 22:30 alle Officine Cantelmo si festeggerà con Sul futuro party con le selezioni di Dubin, Miss Mykela, Vivaz e altri ospiti. Dalla mattina ai Teatini nel frattempo prosegue il programma dell’Officina dei bambini e delle bambine a cura di Boboto. Alle 10 con il laboratorio di Danza Creativa con Francesca Nuzzo e Annamaria De Filippi, alle 11 teoria e pratica della stampa 3D a cura di FabLab Lecce e a chiudere la mattinata “Voliamo col gattino” con Lucia Scalzullo. Il pomeriggio invece si apre alle 16 nel Chiostro dei Teatini con i droni di Luisa Rizzo e Paolo Mirabelli mentre nella Sala 1 con Sinapsi in gioco ci si divertirà a conoscere le lenti ottiche e quelle per la . Allee 17.30 la sala 3 dei Teatini accoglierà “Storytime – The World’s Worst Witch” lo spettacolo in lingua inglese” firmato da Kids&Us Lecce. I laboratori sono gratuiti con obbligo di prenotazione a education@boboto.it

Domenica 28 ottobre la giornata conclusiva del festival prenderà il via dalle 10:30 alle Ergot la presentazione dei volumi “Tienilo acceso: Posta, commenta, condividi senza spegnere il cervello” di Bruno Mastroianni e Vera Gheno e Bassa risoluzione di Massimo Mantellini. Mentre alle 10:30 a Libreria Liberrima Sconfinate. Terre di confine e storie di frontiera a cura di Emanuele Giordana con Antonella Agnoli (assessora alla Cultura del Comune di Lecce) e Marina Lalovic (Rai Radio 3). Il pomeriggio si aprirà alle 15:30 al Paisiello con Vivere e morire con dignità, focus sul fine vita con Beppino Englaro, Marco Cappato, Tiziana Siciliano, Silvia Miglietta e Marianna Aprile e alle Ergot con Copyright e diritto d’autore con l’avvocato Ernesto Belisario, il condirettore Agi Marco Pratellesi e il blogger Massimo Mantellini. Alle 17 si torna al Paisiello con Società low cost del sociologo Stefano Cristante mentre al Cinelab “Giuseppe Bertolucci”, la giornalista Amalia de Simone (Corriere.it) e l’attivista di Libera Davide Palmisano parleranno de Le Gang di Londra. Alle 17:30 al Crocevia l’innovativa esperienza di “Tumarankè: smartphone, cinema e integrazione” con la regista Marta Tagliavia e i giovani videomaker Ahmed Samake e Morr Ndiaye. Alle 18 alla Città del Gusto Diritti al Futuro – Inquiniamo ciò che mangiamo e mangiamo ciò che inquiniamo con Claudia Laricchia e Nick Difino mentre al Paisiello si discuterà di “La reputazione, il tempo, la cura” con, tra gli altri Federico Badaloni, responsabile aree User Experience Design e Graphic Design della Divisione Digitale di Gedi. Dalle 18:30 al Cinelab si parlerà di narcotraffico in Sud America con, tra gli altri, Antonio Iovane e Ivan Grozny Compasso che presenterà anche il suo documentario Entre la espada Y la pared. Alle 19 presentazione de “I figli del bosco” con Giuseppe Festa. Gran finale al Teatro Paisiello con Carlo Smuraglia, presidente onorario Associazione Nazionale Partigiani d’Italia (ore 19:30) e con un incontro su giornalismo e futuro con Marco Pratellesi (condirettore Agi), Marco Damilano (direttore L’Espresso) e la presenza di Pif (regista, sceneggiatore, attore, autore e conduttore radiofonico e televisivo).

Dalla mattina ai Teatini nel frattempo prosegue il programma dell’Officina dei bambini e delle bambine a cura di Boboto. Alle 10 con il laboratorio di Danza Creativa con Francesca Nuzzo e Annamaria De Filippi, alle 11 con Kids rock! Alla scoperta dei miti della musica a cura di Fermenti Lattici. Alle 15.30 Creiamo il nostro futuro! sempre con Fermenti Lattici, promosso dal Programma Interreg IPA CBC Italia-Albania-Montenegro, in occasione della “Giornata Europea della cooperazione 2018”, alle 16.30 Manovre di disostruzione pediatrica a cura della Croce Rossa Italiana di Lecce, alle 17 Questione di evoluzione a cura di Sinapsi in gioco, alle 17:30 Che capolavoro! a cura di LedA Laboratori. Durante il pomeriggio a Palazzo Palumbo-Turrisi quattro appuntamenti promossi da CoderDojo Lecce con Debugging: alla ricerca dell’errore (Salvatore Maletesta), Scratch che passione! (Ferdinando Cacciuottolo), Robotica educativa nell’età dell’infanzia (Gabriella Maggiulli e Antonella Carrozzini), Cosa inventiamo con Arduino? (Francesco Piersoft Paolicelli).

Ti potrebbe anche interessare:


  • 5
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

You must be Login to post comment.

Top