Conversazioni sul futuro, settima edizione del festival a Lecce
Inserito da admin il 21 ott 2019 | Nella categoria Magazine | Ci sono 0 Commenti
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Quattro giorni, circa 100 appuntamenti in una trentina di luoghi e quasi 250 ospiti: da giovedì 24 a domenica 27 ottobre a in scena la settima edizione del festival “”, organizzato dall’associazione Diffondiamo Idee di Valore, con il coordinamento artistico di Gabriella Morelli, in collaborazione con numerose realtà pugliesi e nazionali. Ogni anno il festival cerca di raccontare con pluralità di argomenti (education, scienza, food, giornalismo, comunicazione, diritti, innovazione, economia, web, ambiente, design, sport, migrazione, storia, televisione, politica), linguaggi (cinema, musica, , arte, libri, fotografia, disegno) e di punti di vista (coinvolgendo intellettuali, giornalisti, imprenditori, scienziati, attivisti, blogger, ricercatori, musicisti, docenti, scrittori, registi, artisti, comunicatori, designer, educatori, amministratori pubblici, studiosi e studenti) il mondo contemporaneo e quello che verrà.

L’apertura, giovedì 24 (ore 17:30) alle Officine Cantelmo, sarà affidata alla giornalista Floriana Bulfon che dialogherà con il procuratore generale di Roma Giovanni Salvi sulla storia segreta dei Casamonica. Venerdì 25 (ore 21:30), alle Cantelmo un appuntamento per chiedere, ancora una volta, Verità e giustizia per Andy Rocchelli e Giulio Regeni. L’incontro accoglierà, insieme, Rino, Elisa e Lucia, la famiglia del fotoreporter ucciso in Ucraina nel 2014, e Claudio e Paola, i genitori del ricercatore rapito e torturato a morte in Egitto nel 2016. Con loro l’avvocato Alessandra Ballerini e il Presidente della FNSI Giuseppe Giulietti. Sabato 26 (ore 21) nel Teatrino del Convitto Palmieri, il festival ospita Michelangelo Pistoletto. L’artista dialogherà, in un incontro moderato da Raffaela Zizzari, con Mauro Felicori (commissario Fondazione Ravello e già direttore Reggia di Caserta) e con il sindaco di Carlo Salvemini. Domenica 27 (ore 21) gran finale con una speciale puntata “live” della storica trasmissione Rai TecheTecheté con gli autori Massimiliano Canè, Achille Corea ed Emilio Levi e il filosofo e social media manager Bruno Mastroianni.



Per la tua pubblicità su SalentoLive.com

Tra gli ospiti di questa edizione il presidente del PROAM – Istituto brasiliano di protezione dell’ambiente Carlos Bocuhy, il Premio Pulitzer David I. Kertzer, l’attivista iraniana Shayda Hessami, la corrispondente libanese del New York Times Hwaida Saad, il giornalista curdo iracheno Kamal Chomani, la giornalista e scrittrice curdo-siriana Maha Hassan, il direttore de L’Espresso Marco Damilano, la chef Isabella Potì, la segretaria dell’Associazione Luca Coscioni Filomena Gallo e la compagna di dj Fabo Valeria Imbrogno, il portavoce italiano di Amnesty International Riccardo Noury, l’ufficiale ammiraglio in congedo della Guardia Costiera Sandro Gallinelli, il segretario nazionale dell’Usigrai Vittorio di Trapani, il presidente della Fnsi Giuseppe Giulietti, il presidente di Medici senza Frontiere Marco Bertotto, il giovane attivista nella campagna elettorale di Alexandria Ocasio Cortez, Gabriele Cirelli, lo youtuber Alessandro Masala, l’astrofisico Amedeo Balbi, l’economista Andrea Boitani, il blogger Lorenzo Gasparrini, il genetista Guido Barbujani, lo scienziato Roberto Defez, l’autore di Superquark Paolo Magliocco, la curatrice di Fahrenheit Susanna Tartaro, i giornalisti e le giornaliste Simona Maggiorelli, Carlo Bonini, Giuliano Foschini, Riccardo Cucchi, Antonio Iovane, Gianni Barbacetto, Marina Lalovic, Marianna Aprile, Francesca Mannocchi, Marta Serafini, Annalisa Camilli, Amalia De Simone, la redazione della rivista Pandora, il Comitato 3e32 di L’Aquila, le scrittrici Simona Toma e Valentina Farinaccio e le autrici del concorso letterario Lingua Madre, il direttore de Il Post Luca Sofri, la direttrice de La Nazione Agnese Pini, i fotografi Giulio Piscitelli e Alessio Romenzi, la photoeditor Renata Ferri, il blogger e attivista Lorenzo Gasparrini, il funambolo Andrea Loreni, il direttore del comitato scientifico del Museo del Vino a Barolo Tiziano Gaia e ancora Mauro Felicori, Daniele Zovi, Federico Faloppa, Vera Gheno, Christian Raimo, Adriano Favole, Pippo Civati, Flavia Piccinni, Carmine Gazzanni, David Puente, Antonio Pavolini e molti altri.

Durante il festival si parlerà di ambiente e clima con tre incontri, in collaborazione con il Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici, dedicati ad Amazzonia (con il presidente Bocuhy), artico (con, tra i relatori, Marzio Mian, Florence Colleoni) e acqua (con la presentazione dell’atlante geopolitico dell’acqua). Le Officine Culturali Ergot, in collaborazione con Holm – Editoria e disegno e Lamantice, accoglieranno presentazioni e dibattiti su graphic novel, fumetto, giornalismo e design. Tra gli ospiti Roberto Gagnor e Francesco Artibani, sceneggiatori del mitico Topolino, lo scrittore Enrico Remmert con una lezione su “Alice nel Paese delle meraviglie”, Samuel Granados, graphic editor del “Washington Post” che ragionerà su “Ripensare i media” con Carlo Lodolini e Marilisa Palumbo del Corriere della Sera, la graphic journalist tunisina Takoua Ben Mohamed, il social media manager e creativo Riccardo Pirrone, celebre per le sue trovate web promozionali per l’agenzia funebre Taffo, Emanuele Bissattini, Fulvio Risuleo, Antonio Pronostico, e Giulia Argnani con la sua graphic novel dedicata a Janis Joplin. Domenica 27, proprio in coda alla presentazione dedicata alla cantante statunitense, l’attore Ippolito Chiarello proporrà lo spettacolo “Club 27″, dedicato alle star esplose in cielo (o agli inferi), nel loro ventisettesimo anno di età. Durante la serata sarà allestito un “drawing board” a cura de Lamantice_mag. Dalle 21, infine, anteprima del SeeYouSound – International Music Film Festival (che ritorna a Lecce dal 6 all’8 novembre per la tappa del See-yousound on the road – diretto da Sara Valentino) con la proiezione del documentario “If I think of Germany at night” di Romuald Karmakar, sugli sviluppi della musica elettronica in Germania.

Sempre restando in ambito musicale spazio a Francesco Lotoro (che si esibirà al pianoforte durante la presentazione di Maestro (giovedì 24 alle 21 al Cinelab), Donato Zoppo che presenterà “Something. Il 1969 dei Beatles e una canzone leggendaria” (venerdì alle 21:30 alle Ergot) e “Il nostro caro Lucio. Storia, canzoni e segreti di un gigante della musica italiana” (sabato 26 ore 22:30 alle Cantelmo) accompagnato, in questo caso, da Michele Cortese (chitarra e voce) e Serena Spedicato (voce). Sabato 26 (ore 21 al Must) presentazione ufficiale di “Music from the trees” di Plants Dub. Domenica 27 (ore 12 – ingresso 5 euro) la visita guidata nel Parco Archeologico di Rudiae si concluderà con il concerto del trio La Cantiga de la Serena.

Al Dajs – Città del torna anche quest’anno “Conversazioni sul food. Alimentare buoni propositi” con quattro appuntamenti interamente dedicati alle varie sfaccettature dell’ con, tra gli altri, Elisabetta Moro, Marino Niola, Alessandro Giraudo e Domingo Iudice, cofounder di Pescaria. Il Cinelab Giuseppe Bertolucci del Cineporto ospiterà, realizzata con Apulia Film Commission e finanziata dalla Regione , una sezione dedicata a film e documentari con Maestro di Alexander Valenti, dedicato al direttore d’orchestra Francesco Lotoro, Spes contra Spem, documentario di Ambrogio Crespi sul tema attualissimo dell’ergastolo ostativo, Corpo a corpo di Francesco Corona sulla storia del tifoso bresciano Paolo Scaroni, l’incredibile storia del Venerabile W di Barbet Shroeder, le storie legate all’ambiente del corto Aria Prima di Gaetano Mangia e Luca De Paolis e Vento di Soave di Corrado Punzi, e le protagoniste di Dolcissime di Francesco Ghiaccio.

Quattro giorni, circa 100 appuntamenti in una trentina di luoghi e quasi 250 ospiti: da giovedì 24 a domenica 27 ottobre a Lecce in scena la settima edizione del festival “Conversazioni sul futuro”, organizzato dall’associazione Diffondiamo Idee di Valore, con il coordinamento artistico di Gabriella Morelli, in collaborazione con numerose realtà pugliesi e nazionali. Ogni anno il festival cerca di raccontare con pluralità di argomenti (education, scienza, food, giornalismo, comunicazione, diritti, innovazione, economia, web, ambiente, design, sport, migrazione, storia, televisione, politica), linguaggi (cinema, musica, teatro, arte, libri, fotografia, disegno) e di punti di vista (coinvolgendo intellettuali, giornalisti, imprenditori, scienziati, attivisti, blogger, ricercatori, musicisti, docenti, scrittori, registi, artisti, comunicatori, designer, educatori, amministratori pubblici, studiosi e studenti) il mondo contemporaneo e quello che verrà.

L’apertura, giovedì 24 (ore 17:30) alle Officine Cantelmo, sarà affidata alla giornalista Floriana Bulfon che dialogherà con il procuratore generale di Roma Giovanni Salvi sulla storia segreta dei Casamonica. Venerdì 25 (ore 21:30), alle Cantelmo un appuntamento per chiedere, ancora una volta, Verità e giustizia per Andy Rocchelli e Giulio Regeni. L’incontro accoglierà, insieme, Rino, Elisa e Lucia, la famiglia del fotoreporter ucciso in Ucraina nel 2014, e Claudio e Paola, i genitori del ricercatore rapito e torturato a morte in Egitto nel 2016. Con loro l’avvocato Alessandra Ballerini e il Presidente della FNSI Giuseppe Giulietti. Sabato 26 (ore 21) nel Teatrino del Convitto Palmieri, il festival ospita Michelangelo Pistoletto. L’artista dialogherà, in un incontro moderato da Raffaela Zizzari, con Mauro Felicori (commissario Fondazione Ravello e già direttore Reggia di Caserta) e con il sindaco di Lecce Carlo Salvemini. Domenica 27 (ore 21) gran finale con una speciale puntata “live” della storica trasmissione Rai TecheTecheté con gli autori Massimiliano Canè, Achille Corea ed Emilio Levi e il filosofo e social media manager Bruno Mastroianni.

Tra gli ospiti di questa edizione il presidente del PROAM – Istituto brasiliano di protezione dell’ambiente Carlos Bocuhy, il Premio Pulitzer David I. Kertzer, l’attivista iraniana Shayda Hessami, la corrispondente libanese del New York Times Hwaida Saad, il giornalista curdo iracheno Kamal Chomani, la giornalista e scrittrice curdo-siriana Maha Hassan, il direttore de L’Espresso Marco Damilano, la chef Isabella Potì, la segretaria dell’Associazione Luca Coscioni Filomena Gallo e la compagna di dj Fabo Valeria Imbrogno, il portavoce italiano di Amnesty International Riccardo Noury, l’ufficiale ammiraglio in congedo della Guardia Costiera Sandro Gallinelli, il segretario nazionale dell’Usigrai Vittorio di Trapani, il presidente della Fnsi Giuseppe Giulietti, il presidente di Medici senza Frontiere Marco Bertotto, il giovane attivista nella campagna elettorale di Alexandria Ocasio Cortez, Gabriele Cirelli, lo youtuber Alessandro Masala, l’astrofisico Amedeo Balbi, l’economista Andrea Boitani, il blogger Lorenzo Gasparrini, il genetista Guido Barbujani, lo scienziato Roberto Defez, l’autore di Superquark Paolo Magliocco, la curatrice di Fahrenheit Susanna Tartaro, i giornalisti e le giornaliste Simona Maggiorelli, Carlo Bonini, Giuliano Foschini, Riccardo Cucchi, Antonio Iovane, Gianni Barbacetto, Marina Lalovic, Marianna Aprile, Francesca Mannocchi, Marta Serafini, Annalisa Camilli, Amalia De Simone, la redazione della rivista Pandora, il Comitato 3e32 di L’Aquila, le scrittrici Simona Toma e Valentina Farinaccio e le autrici del concorso letterario Lingua Madre, il direttore de Il Post Luca Sofri, la direttrice de La Nazione Agnese Pini, i fotografi Giulio Piscitelli e Alessio Romenzi, la photoeditor Renata Ferri, il blogger e attivista Lorenzo Gasparrini, il funambolo Andrea Loreni, il direttore del comitato scientifico del Museo del Vino a Barolo Tiziano Gaia e ancora Mauro Felicori, Daniele Zovi, Federico Faloppa, Vera Gheno, Christian Raimo, Adriano Favole, Pippo Civati, Flavia Piccinni, Carmine Gazzanni, David Puente, Antonio Pavolini e molti altri.

Durante il festival si parlerà di ambiente e clima con tre incontri, in collaborazione con il Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici, dedicati ad Amazzonia (con il presidente Bocuhy), artico (con, tra i relatori, Marzio Mian, Florence Colleoni) e acqua (con la presentazione dell’atlante geopolitico dell’acqua). Le Officine Culturali Ergot, in collaborazione con Holm – Editoria e disegno e Lamantice, accoglieranno presentazioni e dibattiti su graphic novel, fumetto, giornalismo e design. Tra gli ospiti Roberto Gagnor e Francesco Artibani, sceneggiatori del mitico Topolino, lo scrittore Enrico Remmert con una lezione su “Alice nel Paese delle meraviglie”, Samuel Granados, graphic editor del “Washington Post” che ragionerà su “Ripensare i media” con Carlo Lodolini e Marilisa Palumbo del Corriere della Sera, la graphic journalist tunisina Takoua Ben Mohamed, il social media manager e creativo Riccardo Pirrone, celebre per le sue trovate web promozionali per l’agenzia funebre Taffo, Emanuele Bissattini, Fulvio Risuleo, Antonio Pronostico, e Giulia Argnani con la sua graphic novel dedicata a Janis Joplin. Domenica 27, proprio in coda alla presentazione dedicata alla cantante statunitense, l’attore Ippolito Chiarello proporrà lo spettacolo “Club 27″, dedicato alle star esplose in cielo (o agli inferi), nel loro ventisettesimo anno di età. Durante la serata sarà allestito un “drawing board” a cura de Lamantice_mag. Dalle 21, infine, anteprima del SeeYouSound – International Music Film Festival (che ritorna a Lecce dal 6 all’8 novembre per la tappa del See-yousound on the road – diretto da Sara Valentino) con la proiezione del documentario “If I think of Germany at night” di Romuald Karmakar, sugli sviluppi della musica elettronica in Germania.

Sempre restando in ambito musicale spazio a Francesco Lotoro (che si esibirà al pianoforte durante la presentazione di Maestro (giovedì 24 alle 21 al Cinelab), Donato Zoppo che presenterà “Something. Il 1969 dei Beatles e una canzone leggendaria” (venerdì alle 21:30 alle Ergot) e “Il nostro caro Lucio. Storia, canzoni e segreti di un gigante della musica italiana” (sabato 26 ore 22:30 alle Cantelmo) accompagnato, in questo caso, da Michele Cortese (chitarra e voce) e Serena Spedicato (voce). Sabato 26 (ore 21 al Must) presentazione ufficiale di “Music from the trees” di Plants Dub. Domenica 27 (ore 12 – ingresso 5 euro) la visita guidata nel Parco Archeologico di Rudiae si concluderà con il concerto del trio La Cantiga de la Serena.

Al Dajs – Città del Gusto torna anche quest’anno “Conversazioni sul food. Alimentare buoni propositi” con quattro appuntamenti interamente dedicati alle varie sfaccettature dell’ con, tra gli altri, Elisabetta Moro, Marino Niola, Alessandro Giraudo e Domingo Iudice, cofounder di Pescaria. Il Cinelab Giuseppe Bertolucci del Cineporto ospiterà, realizzata con Apulia Film Commission e finanziata dalla Regione Puglia, una sezione dedicata a film e documentari con Maestro di Alexander Valenti, dedicato al direttore d’orchestra Francesco Lotoro, Spes contra Spem, documentario di Ambrogio Crespi sul tema attualissimo dell’ergastolo ostativo, Corpo a corpo di Francesco Corona sulla storia del tifoso bresciano Paolo Scaroni, l’incredibile storia del Venerabile W di Barbet Shroeder, le storie legate all’ambiente del corto Aria Prima di Gaetano Mangia e Luca De Paolis e Vento di Soave di Corrado Punzi, e le protagoniste di Dolcissime di Francesco Ghiaccio.

Sabato 26 ottobre (ore 20:30) alle Officine Cantelmo di Lecce il Festival ospiterà anche l’incontro DIPG – Determinati Insieme Per Guarire. È il racconto del viaggio, che Andrea e Valeria hanno iniziato a Maggio di quest’anno, quando a Matteo, il loro bambino, è stato diagnosticato un tumore cerebrale raro e maligno, il DIPG.

Durante il festival (ore 17:30 > 20:30) la sala al primo piano del Convitto Palmieri di Lecce ospiterà, in collaborazione con la Casa delle donne di Lecce, la mostra What wher you wearing – Com’eri vestita? a cura di Libere Sinergie e, per la Puglia, realizzata con l’APS Sud Est Donne e una serie di incontri. L’Officina dei Bambini e delle bambine è la consueta sezione interamente dedicata ai temi education a cura di Boboto con il coordinamento di Iliana Morelli che, oltre ai laboratori e agli incontri con gli autori ospitati dalle sale dell’ex Convento dei Teatini, in collaborazione con Fermenti Lattici, Storie Cucite a mano (progetto selezionato dall’impresa sociale Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile) e altri partner, proporrà anche quattro appuntamenti curati dal CoderDojo Lecce nella nuova biblioteca di comunità “L’acchiappalibri” e (venerdì e sabato) al Must il convegno internazionale “Educazione cosmica” a cura di Fondazione Montessori Italia. Nei quattro giorni si terranno anche incontri in collaborazione con l’Ordine dei giornalisti della Puglia (validi per la formazione obbligatoria) e in alcuni istituti superiori di Lecce.
Sabato 26 ottobre (ore 20:30) alle Officine Cantelmo di Lecce il Festival ospiterà anche l’incontro DIPG – Determinati Insieme Per Guarire. È il racconto del viaggio, che Andrea e Valeria hanno iniziato a Maggio di quest’anno, quando a Matteo, il loro bambino, è stato diagnosticato un tumore cerebrale raro e maligno, il DIPG.

Durante il festival (ore 17:30 > 20:30) la sala al primo piano del Convitto Palmieri di Lecce ospiterà, in collaborazione con la Casa delle donne di Lecce, la mostra What wher you wearing – Com’eri vestita? a cura di Libere Sinergie e, per la Puglia, realizzata con l’APS Sud Est Donne e una serie di incontri. L’Officina dei Bambini e delle bambine è la consueta sezione interamente dedicata ai temi education a cura di Boboto con il coordinamento di Iliana Morelli che, oltre ai laboratori e agli incontri con gli autori ospitati dalle sale dell’ex Convento dei Teatini, in collaborazione con Fermenti Lattici, Storie Cucite a mano (progetto selezionato dall’impresa sociale Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile) e altri partner, proporrà anche quattro appuntamenti curati dal CoderDojo Lecce nella nuova biblioteca di comunità “L’acchiappalibri” e (venerdì e sabato) al Must il convegno internazionale “Educazione cosmica” a cura di Fondazione Montessori Italia. Nei quattro giorni si terranno anche incontri in collaborazione con l’Ordine dei giornalisti della Puglia (validi per la formazione obbligatoria) e in alcuni istituti superiori di Lecce.

Ti potrebbe anche interessare:


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

You must be Login to post comment.

Top