Seeyousound, ritorna on the road a Lecce
Inserito da admin il 2 nov 2019 | Nella categoria LiveNews | Ci sono 0 Commenti
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


 International , il primo festival in Italia di cinema a tematica musicale, ritorna a dal 6 all’8 novembre per la tappa del Seeyousound on the road – diretto da Sara Valentino – che si terrà presso il cinema DB d’Essai, coproduttore della manifestazione insieme all’associazione torinese Seeyousound.

Seeyousound, nato a Torino nel 2015 e giunto alla quinta edizione, promuove e diffonde produzioni della cultura audiovisiva più d’avanguardia, frutto di sperimentazione e ricerca sui linguaggi espressivi. Grazie alla propria rete di festival in cinque città italiane – Bologna, Milano, Firenze, Lecce e Palermo – il brand Seeyousound garantisce a queste produzioni la circuitazione e visibilità nazionale.

Ancora una volta la parola chiave è “contaminazione”, intesa nelle più svariate sfaccettature: artistica, culturale, sociale. Questo perché la musica, come anche il cinema e la cultura non devono porsi dei paletti limitatori, perché l’unione delle diversità dà vita sempre a una nuova conoscenza. La missione di Seeyuosound è quella di creare una contaminazione con gli operatori di settore della realtà musicale, audiovisiva, culturale e sociale pugliese, italiana e internazionale.



Per la tua pubblicità su SalentoLive.com

Per la seconda edizione il festival inaugura con un appuntamento speciale; dopo i saluti istituzionali alle 21.00 di mercoledì 6 novembre Project-To e Propaganda 1904 sonorizzano dal vivo, full electronic, “Die Abenteuer des Prinzen Achmed” (Le avventure del principe Ach-med), uno dei primi lungometraggi di animazione della storia del cinema diretto da Lotte Reiniger nel 1926.

Silouette, delle ombre cinesi e tecniche cinematografiche avanguardiste sono celebrati attraverso potenti suoni elettronici, drone, noise, industrial, ambient e altre architetture sonore disegnate dai musicisti Luca “Onyricon” Giglio e Riccardo Mazza, fondatori dei rispettivi progetti musicali specializzati nella produzione di musica elettronica. La visione del film integrale sarà arricchita da grandi proiezioni laterali immersive create con frames scelti e rielaborati, in live video, dalla fotografa e videoartista Laura Pol.

In occasione del loro spettacolo a Lecce, Riccardo Mazza e Luca Giglio incontreranno gli studenti del corso di studi DAMS Università del , nell’ambito del progetto DAMS AID, azioni integrative per la didattica e terranno una lezione sulla sonorizzazione.

I FILM IN RASSEGNA
Le proiezioni dei videoclip e dei lungometraggi si tengono al Cinema DB D’Essai, coproduttore del festival, ogni giorno alle 19 e alle 21.30. Tutti i film saranno proiettati in lingua originale con sottotitoli in italiano e sono tutti un’anteprima Seeyousound.

I LUNGOMETRAGGI
I film in visione per la sezione “Long Play”:
“Piazzolla – The years of the shark” (Argentina, 2018) di Daniel Rosenfeld. Il suonatore di bandoneon argentino e compositore Astor Piazzolla (1921-1992) rivoluzionò il tango. Il suo tango nuevo, con le sue influenze jazz e classiche, lo ha reso una figura controversa nel suo paese, poiché la sua rivoluzione si è scontrata con la tradizione. Per questo documentario il figlio di Piazzolla, Daniel, ha aperto la sua collezione privata. Esibizioni live e film familiari si combinano con il materiale d’archivio per dipingere un vivido ritratto di Piazzolla: sicuro di sé, ostinato, appassionato e un vero virtuoso. Il commento di Daniel rivela una relazione complicata con il padre. Le registrazioni di ore di conversazioni tra Piazzolla e sua figlia Diana forniscono una rara visione della mente di un genio musicale.
“Whitney” (Gran Bretagna, 2018) di Kevin Macdonald è un ritratto intimo e inflessibile di Whitney Houston e della sua famiglia, che scava dietro i titoli delle prime pagine dei tabloid e getta una nuova luce sull’affascinante parabola della vita dell’artista. Utilizzando materiali di archivio inediti, esclusive registrazioni di demo, rare esibizioni e interviste originali audio e video con le persone che la conoscevano meglio, il regista premio Oscar Kevin Macdonald svela il mistero che si nasconde dietro a The Voice, una donna che ha emozionato milioni di persone anche durante la battaglia che ha condotto per rappacificarsi con il suo tormentato passato. Introducono Maria Altomare Agostinacchio (giornalista La Gazzetta del Mezzogiorno) e Luca Bandirali (Docente Corso di laurea Dams UniSalento).
“Punk!” prodotto da Iggy Pop e John Varvatos. La serie farà il suo debutto su Sky Arte nel 2020, ma Seeyousound ne propone in anteprima assoluta le prime due puntate. Un’occasione da non perdere quella di vivere le tappe fondamentali del punk ripercorrendole tramite delle interviste ai grandi nomi della scena musicale degli anni ’70. Introducono Daniele De Luca (Presidente Consiglio Didattico di Scienza Politiche UniSalento) e Ennio Ciotta (giornalista e dj).
L’ingresso alla proiezione è a offerta libera, il ricavato sarà devoluto a “Per un sorriso in più” associazione che opera a supporto globale e permanente del Reparto Oncoematologia Pediatrica dell’Ospedale “V. Fazzi” di Lecce.
“Studio 54” (USA, 2018) di Matt Tyrnauer è un documentario sul luogo che non solo ha ridefinito il locale notturno, ma ha anche simboleggiato un’intera epoca; Studio 54 è stato l’epicentro dell’edonismo degli anni ’70. I suoi comproprietari, Ian Schrager e Steve Rubell, due amici di Brooklyn, sembravano venire dal nulla per presiedere improvvisamente un nuovo tipo di società newyorkese. Ora, una quarantina di anni dopo che la corda di velluto è stata lanciata attraverso la soglia sacra del club, questo documentario racconta la vera storia dietro al più grande club di tutti i tempi. Introduce Luca Bandirali (Docente Corso di laurea Dams UniSalento)

I VIDEOCLIP
A Passo Uno produzioni Seeyousound ha affidato per il secondo anno la curatela della sezione “Soundies” con la selezione di videoclip musicali prodotti dalla stessa casa di produzione, che saranno proiettati durante i giorni del festival prima dei documentari in programma.

In visione nella sezione “Soundies”:
“Lu Cunigghiu” di Rachele Andrioli e Rocco Nigro per la regia di Gianni De Blasi (Italia 2019),
“Più forte” di Dolcenera per la regia di Gabriele Surdo (Italia 2019),
“La prima volta” dei Negramaro per la regia di Tiziano Russo (Italia 2018),
“Marvinello” di M. Cleis & K. Bonelli Ft M. Wilson per la regia di Mauro Russo (Italia 2015),

APPUNTAMENTI MUSICALI
Per la seconda edizione Seeyousound propone non solo proiezioni, ma anche degli spettacoli live e dj set che accompagneranno il pubblico durante gli aperitivi musicali che si terranno al cinema. L’idea nasce dal voler offrire non solo la visione di un film, ma far interagire, attraverso questi momenti conviviali, tutte le persone che partecipano al Festival. Giovedì 7 novembre alle 20.45, nel foyer del cinema Rachele Andrioli e Rocco Nigro, al termine della proiezione di “Piazzolla – The years of th saerk”, si esibiranno in un live che accompagnerà una Milonga di Tango a cura di TraccediTango.
La sera dell’8 novembre alle 21.00, sempre nel foyer del cinema, al termine dell’anteprima degli episodi di “Punk!” sarà la volta di Ennio Ciotta protagonista di un djset dedicato alla cultura punk.

EVENTI COLLATERALI
MOSTRA FOTOGRAFICA. Quest’anno l’allestimento del cinema è a cura di MILT STUDIO; due fotografe e amiche leccesi, Ilenia Tesoro e Martina Loiola che, legate dalla volontà di creare qualcosa nella propria città, hanno fuso diverse visioni, onirica e contemporanea, per realizzare videoclip e servizi fotografici a musicisti.

STUDIO 54. HEDONISM PARTY
Al termine della proiezione di venerdì 8 novembre del documentario STUDIO 54, il foyer del cinema DB d’Essai si trasformerà in un angolo del club più esclusivo della New York di fine anni ’70 con un dj set curato da Federico Primiceri che ripercorrerà gli anni della disco music. È gradito un abbigliamento a tema per immergersi completamente nell’atmosfera di questo magico club.

Il 26 aprile del 1977 un’atmosfera frizzante e edonistica ha sconvolto la New York degli anni ’70. Nel cuore della città apre le porte lo Studio 54, locale di tendenza, oggi entrato nella storia, che ha visto ballare e divertirsi personaggi dal calibro di Andy Warhol, Mick e Bianca Jagger, Liza Minelli, Karl Lagerfeld, John Travolta, Valentino Garavani, Donald e Ivana Trump e molti altri. Tra leggenda e mito, nei suoi tre anni di attività, lo Studio 54 è stato al centro delle pagine platinate per le sue serate sensazionali e rigorosamente a tema di cui non era mistero fossero fatte di sesso, droga e disco music.

Biglietti proiezioni:
Intero €6
Intera rassegna €20

Ti potrebbe anche interessare:


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

You must be Login to post comment.

Top