ClassicheFORME, a Lecce il Festival Internazionale di Musica da Camera
Inserito da admin il 17 Lug 2021 | Nella categoria LiveNews | Ci sono 0 Commenti
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Con la prima esecuzione assoluta del Quartetto per e archi Room 237 (2021), la nuova commissione al compositore Carlo Boccadoro ispirata all’inquietante camera dell’Overlook Hotel del celebre film “Shining” di Stanley Kubrick, tratto dall’omonimo romanzo di Stephen King, prende il via domenica 18 luglio alle 21.00 nel Chiostro del Rettorato dell’Università del Salento a la quinta edizione di , il Festival Internazionale di fondato e diretto da .
Nel programma del concerto anche Langsamer Satz (“Movimento lento”) per quartetto d’archi WoO 6, pagina giovanile composta nel 1905 da Anton Webern, tra i padri fondatori della cosiddetta “Seconda Scuola di Vienna”, e il Quintetto per pianoforte n. 2 Op. 81, scritto nel 1887 da Antonín Dvořák rivelando l’attenzione del compositore ceco verso la tradizione popolare e il folklore boemo.

Protagonisti della serata inaugurale, oltre alla ventottenne pluri-premiata pianista salentina, altri quattro giovani musicisti nati tra il 1988 e il 1995: il primo violino dell’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia Andrea Obiso, la violinista bulgara Liya Petrova, vincitrice del primo premio al Concorso internazionale danese Carl Nielsen nel 2016, il francese Grégoire Vecchioni, viola dell’Orchestra dell’Opéra di Parigi, e la violoncellista Ludovica Rana, vincitrice di numerosi concorsi come il “Grand Prize Virtuoso” di Vienna e il “Young Virtuoso Award” al concorso Manhattan di New York.


Per la tua pubblicità su SalentoLive.com

Questo concerto apre un’intera settimana di musica all’aperto dal vivo, con dieci appuntamenti che fino al 24 luglio si snodano tra alcuni dei luoghi più suggestivi di Lecce e provincia e che vedono protagonisti anche altri grandi interpreti del panorama europeo, come il francese Renaud Capuçon, che si esibisce regolarmente con compagini prestigiose come i Berliner Philharmoniker o la London Symphony Orchestra e che recentemente ha suonato con Beatrice Rana a Madrid, per la prima volta ospite di ClassicheFORME, o ancora il violoncellista spagnolo Pablo Ferrández, premiato al XV Concorso Čajkovskij e già apprezzato ospite della prima edizione del Festival. Non mancano, poi, ulteriori artisti nazionali come il pianista Massimo Spada, che si è esibito al Festival di Brescia e Bergamo, al Parco della Musica di Roma per Santa Cecilia e al Ravenna Festival, e come i giovani talenti dei trii Orione, Chagall e Eidos.
L’edizione di quest’anno è articolata in quattro concerti serali principali (18, 21, 23 e 24 luglio, tutti nel Chiostro del Rettorato dell’Università del Salento a Lecce alle 21.00), un concerto serale extra dal titolo “Capitoli pugliesi” (19 luglio, nell’Ortale del Teatro Koreja di Lecce alle 21.00), due concerti “In campo aperto” con programma a sorpresa (20 e 22 luglio, presso l’Azienda Agricola “Taurino” a Squinzano e nella Masseria “Le Stanzie” di Supersano, alle 19.30), due appuntamenti del progetto “ClassicheFORME Young” (21 e 23 luglio nel Chiostro Convitto Palmieri di Lecce alle 19.00) e una conversazione su Igor Stravinskij – nell’ambito di una giornata a lui dedicata – per celebrare i cinquant’anni dalla morte del compositore russo (21 luglio, nella Biblioteca Bernardini di Lecce alle 11.00). Il programma completo del Festival è consultabile su www.classicheforme.com.
L’ampliamento del Festival 2021 è un traguardo importante che conferma il successo dell’iniziativa fortemente voluta da Beatrice Rana, considerata tra le migliori pianiste under30, elogiata dal «New York Times» per il suo felice debutto alla Carnegie Hall nel 2019, eletta nel 2018 “Artista Femminile dell’Anno” ai Classic BRIT Awards della Royal Albert Hall di Londra e artista esclusiva Warner Classics.

Il Festival ClassicheFORME 2021, organizzato dall’Associazione “Opera Prima”, è realizzato grazie al sostegno dell’Assessorato Cultura, Tutela e sviluppo delle imprese culturali, Turismo, Sviluppo e Impresa turistica della Regione Puglia, rappresentato da Massimo Bray. Un sentito ringraziamento va anche all’Amministrazione Comunale di Lecce, al Sindaco Carlo Salvemini e all’Assessora Fabiana Cicirillo, con cui è nata una nuova ed entusiasmante collaborazione, all’Università del Salento e al Rettore Fabio Pollice, alla Fondazione Puglia, al Borletti Buitoni Trust, che ha finanziato le prime tre edizioni del Festival, e allo sponsor Libera Terra. Prosegue, inoltre, per questa V edizione l’importante media partnership di Rai Radio 3, che trasmetterà le serate di ClassicheFORME 2021 in un’apposita rubrica dedicata ai Festival Italiani più rappresentativi. Anche per l’edizione 2021 si conferma l’attribuzione della prestigiosa EFFE Label da parte dell’European Festivals Association, supportata dalla Commissione e dal Parlamento Europeo. Dalla IV edizione il Festival ha come Presidente Onorario Sir Antonio Pappano, bacchetta tra le più amate dal pubblico internazionale, Direttore Musicale dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma e della Royal Opera House di Londra.

Prezzi dei biglietti: 20 euro (ridotto under30 a 15 euro) per i 4 concerti serali principali (18, 21, 23 e 24 luglio); 15 euro (ridotto under30 a 10 euro) per i 2 concerti “In campo aperto” (20 e 22 luglio); 5 euro per i 2 concerti di “ClassicheFORME Young” (21 e 23 luglio) e per il serale “Capitoli pugliesi” (19 luglio).
La conversazione dedicata a Stravinskij del 21 luglio alle ore 11 è a ingresso gratuito.
L’accesso a tutti gli eventi avverrà in ottemperanza alle normative anti Covid-19 e nel rispetto delle misure di sicurezza previste.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

You must be Login to post comment.

Top