I Sud Sound System aprono il Tagghiate Urban Fest
Inserito da admin il 27 Mag 2022 | Nella categoria LiveNews | Ci sono 0 Commenti
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

& Bag a riddim, e Gemello, , La Municipàl, Mecna & Coco sono alcuni dei primi nomi annunciati della line up della prima edizione del (biglietti disponibili su dice.fm), la rassegna musicale organizzata da Molly Arts Live. Il , animato da concerti dal vivo che spaziano dal rock, all’ indie, al reggae, al folk, al cantautorato, all’ hip – hop, avrà luogo nella cava del Parco urbano di Tagghiate Urban Factory dai primi di giugno fino a fine estate.

La location, Tagghiate Urban Factory è il nuovo parco urbano di Lecce inaugurato il primo maggio e gestito in sinergia da diverse associazioni e imprese locali,Oikos,Officina Onza Onza, Janub, Molly Arts Live. Il giardino pubblico è immerso nello scenario naturale delle cave e si inserisce in un più vasto ambito di progettazione territoriale che riguarda il quartiere oggi in piena trasformazione.

Mercoledì 1 giugno (biglietti disponibili su Ticketone.it) si inaugurerà la stagione di concerti con una grande festa che ospiterà i Sud Sound System & Bag a riddim, che si alterneranno sul palco con altri artisti come Ghetto Eden, Krikka Reggae,un’ area dancehall animata dalla musica di Kooloometo Sound System, Bindolo,Giorgio Rudee, dj Muerch e tanti altri. I Sud Sound System sono i pionieri del raggamuffin e del dancehall style nel Salento e in Italia. Si esibiscono per la prima volta fuori dal Salento il 21 gennaio 1989 nel centro sociale Leoncavallo di Milano ma il loro esordio discografico è datato 1991, con il 12 pollici Fuecu/T’a sciuta bona. Da subito l’impatto della band sulla scena musicale italiana è notevole. Il loro sound reggae mixato a testi impegnati cantati in dialetto salentino li conduce per live, apparizioni televisive e radiofoniche, fino al Festival delle Nuove Tendenze d’Autore di Recanati. Sono protagonisti di un documentario firmato Renato De Maria e di un video di Gianluca Sgalambro, trasmessi dalla tv nazionale. L’esperienza dei SSS diventa anche oggetto di analisi e dibattiti nelle università italiane con i sociologi Georges Lapassade e Piero Fumarola.


Per la tua pubblicità su SalentoLive.com

Sabato 11 Giungo continua la rassegna con una data promossa da Molly Arts, The Blubeat Pub e Oikos, il Tagghiate Urban Fest ospiterà Noyz Narcos, universalmente considerato uno dei maggiori esponenti di sempre della scena hip hop/hardcore italiana dai primi anni ’90, che presenterà sul palco il suo Veleno Summer Tour. In apertura del rapper si esibirà Gemello con il suo nuovo disco La Quiete. Noyz Narcos, classe 1979, romano, considerato una figura di culto dalle nuove generazioni come dai veterani, la sua leggenda si alimenta grazie alla fama di “maledetto”, all’immaginario dark e splatter, all’ innegabile aura da rockstar viscerale e tormentata. Dopo quattro anni dal precedente lavoro Enemy (2018), certificato disco di platino, torna quest’anno nel panorama della musica underground con Virus. Come da sua abitudine, è un disco meditato, per cui Noyz si è preso il tempo di fare scelte non scontate e a volte anche sofferte, ma senza rimpianti. Con la produzione artistica di Night Skinny, Virus riunisce una rosa di nomi d’eccezione. I soci di sempre, come i membri del TruceKlan, Gemello, Metal Carter e Gast, e gli amici Coez, Gué, Luché, Rasty Kilo e Click Head; le nuove punte di diamante della scena rap italiana, come Sfera Ebbasta, Franco126, Ketama126, Speranza, Capo Plaza, Geolier; pilastri del rap americano come Raekwon (Wu-Tang Clan), Cam’Ron (Dipset) e Thirstin Howl (Lo-Life Skillionaire). A garantire sulla perfezione del sound, oltre al già citato Night Skinny, alcuni dei produttori più interessanti di ieri e di oggi, come Sine, Mace, Greg Willen e Drillionaire. Una varietà che dimostra ancora una volta la trasversalità dell’influenza di Noyz Narcos, nonché la sua grande apertura di vedute.
Gemello pubblica nel gennaio 2022 il suo terzo album solista: La Quiete. Composto da 11 brani inediti, le cui produzioni sono state affidate a Sine, Marta Venturini, Ketama126, Neffa, Il Complemento Oggetto, Altarboy, Holden ed Esseho, il progetto è puramente autobiografico. È infatti un album intimo, riflessivo, a tratti cupo ma che non si preclude di avere momenti speranzosi. Una delle principali differenze rispetto ai suoi precedenti lavori è che stavolta Gemello si cimenta nel canto, facendolo suo e spostandosi leggermente verso la scena indie. Il sound, che lascia intuire le varie influenze musicali di Andrea, è vario ma risulta coeso.
Sabato 18 Giugno i portoni della cava si apriranno per ospitare Discographia Clandestina, il festival di canzoni e autoproduzioni ideato dall’etichetta omonima di Carmine Tundo, in collaborazione con Molly Arts Live, Il format è pensato come manifesto artistico dello stato del cantautorato salentino. Sul palco ascolteremo tutte le realtà che si sono messe in gioco negli ultimi anni producendo in maniera indipendente i propri dischi: progetti che partono dalla forma canzone e raccontano in maniera trasversale la propria generazione. Sul palco si alterneranno artisti come la band indie pop La municipàl, il cantautore Blumosso, la band pop Malamore, la cantautrice CristiAna Verardo, il progetto indie rock Lefrasiincompiutedielena, il duo hip hop La Malasorte, la giovane cantautrice Dalila Spagnolo, l’ironico cantautore Tuma, il duo r ’n’ b Yorker, il chitarrista e Producer Manu Funk, il cantautore e producer Filippo Bubbico, la cantautrice elettro pop Turco,gli emergenti cantautori Inartegianfreda, Stefano Scorrano, Dimaggio e tanti altri. La serata si concluderà con il dj set curato da Mundial, il progetto tribal – world di Roberto Mangialardo, Alberto Tuma e Carmine Tundo.

La rassegna continuerà sabato 25 giugno con l’evento “Pull up!” che accoglierà la dancehall a cura di Heavy Hammer insieme a Brusco and Papa Fral, Bay C from t.ok. Backed by Yard beat, Raina from Villa Ada, Terron Fabio from Sud Sound System. Per poi proseguire sabato 15 luglio con il concerto di Mecna & Cocoche porteranno in scena il loro primo album collaborativo “Bromance”, in cui la razionalità e il senso pratico di Mecna incontrano l’istintività di CoCo. Anticipato dall’intro omonima e dal singolo La più bella, il progetto è un dialogo in musica che parte da un immaginario condiviso per costruire una nuova storia. Fatta di amicizia che diventa musica e all’amicizia fa ritorno.
“Non ci aspettavamo così tanto affetto”, confessano i due artisti raccontando la loro collaborazione e i primi riscontri. “Non abbiamo sentito le aspettative dei fan, anzi loro sono stati il nostro punto di riferimento anche mentre scrivevamo”.

Lunedì 15 agosto la rassegna ospiterà una tappa del Sei Festival in collaborazione con Cool Club, sul palco Pop x e Bnkr44.

Il Tagghiate Urban Fest è una rassegna musicale ideata nel 2021 dall’agenzia salentina Molly Arts Live, nata nel 2008 per consolidare il lavoro svolto dal ’99. Molly Arts Live si occupa di produzione, promozione e servizi per eventi, booking e management di artisti. Dopo aver acquisito una forte esperienza nell’organizzazione di grandi eventi nazionali estende le sue competenze anche nel panorama europeo. In particolare, in occasione dei 25 anni di carriera dei Sud Sound System, Molly Arts Live si occupa della pianificazione e dell’organizzazione del tour europeo della band che registra un grande successo riconfermato con “Eternal Vibes Europe tour” e “Mistycal Sound European Tour” dei SSS e con il “Barracuda European Tour” dei Boomdabash. Con queste operazioni l’agenzia costruisce intorno a sé un un mercato export di riferimento nazionale. Nel 2019 Molly Arts Live, oltre a continuare a lavorare con le grandi produzioni, inizia un percorso parallelo di booking e management per artisti emergenti del Salento, riconfermando così il legame imprescindibile col proprio territorio.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

You must be Login to post comment.

Top